Disfunzione erettile

Sempre più persone nel mondo soffrono di 'incapacità nel raggiungere e/o mantenere un'erezione sufficiente a condurre un soddisfacente rapporto sessuale'. Questo disagio, noto comunemente come disfunzione erettile, è uno dei problemi più diffusi nella società contemporanea. Stando a dei calcoli effettuati su base medico-scientifica, al giorno d'oggi circa 300 milioni di persone in tutto il mondo ne è coinvolta. Solo in Italia si stima afflitta una percentuale di popolazione di sesso maschile superiore al 13% (all'incirca una persona su otto): contrariamente a ciò che si può pensare a riguardo, il disturbo non riguarda solamente persone in età avanzata, ma anche un numero alquanto elevato di giovani al di sotto dei trent'anni - benché la percentuale lieviti fino a oltre il 50% tra la popolazione sopra i 45/50 anni.

Fino a qualche tempo fa, la Disfunzione Erettile veniva definita impropriamente 'impotenza' ed era motivo di profondo disagio sociale e psicologico, oltre che fisiologico: anche oggi è in prevalenza così, ma a differenza di ieri, le relazioni di gender sono mutate e la mascolinità non è più semplicemente valutata in base alla 'potenza' sessuale. Al contempo, inoltre, la medicina ha imparato a prendere le misure e si sono moltiplicati nel corso del tempo i trattamenti atti a porvi rimedio.

Comprare Viagra

Comprare Viagra originale

Comprare Cialis

Comprare Cialis online

Comprare Levitra

Comprare Levitra online

Viagra generico

Comprare Viagra generico

Cialis generico

Cialis Generico

Levitra generico

Levitra Generico

Viagra senza ricetta

Viagra senza ricetta

Cialis senza ricetta

Cialis senza ricetta

Comprare Kamagra

Comprare Kamagra 100mg

Kamagra Italia

Kamagra Italia

Kamagra Oral Jelly

Kamagra Oral Jelly

Apcalis Oral Jelly

Apcalis Oral Jelly 20mg

Valif Oral Jelly

Valif Oral Jelly con 20 mg Vardenafil

Priligy Dapoxetina

Priligy Dapoxetina

Super P-Force

Super P-Force

Kamagra Soft Tabs

Kamagra Soft Tabs

Diverse forme di Disfunzione Erettile

Oggi giorno la scienza medica distingue prevalentemente due tipologie di Disfunzione Erettile: il deficit di tipo primario, ossia quello in cui il soggetto non riesce a indurre il pene in stato di erezione, e quello di tipo secondario, in cui il problema subentra in un secondo momento, rendendo impossibile portare a termine il rapporto sessuale, pur dopo un approccio in cui l'atto sembrava procedere per il giusto verso. Inoltre, un'ulteriore distinzione può esser fatta sulla base del fatto che il disagio può manifestarsi in maniera "generalizzata", ossia tutte le volte che si è in intimità, oppure solo in talune circostanze (in questo caso si parla di disturbo "situazionale"). Le cause di questo problema non dipendono quasi mai da fattori accertabili con esattezza: si ritiene però, con un certo margine di veridicità, che la Disfunzione Erettile sia dovuta nella maggior parte dei casi a una congiunzione di eventi psico-fisici: il problema infatti è si un fattore prettamente fisiologico, ma l'erezione in gran parte dipende dal cervello e quindi dalle condizioni psicologiche della persona. Al contempo inoltre, a sua volta contribuisce ad alimentare disagi psichici e relazionali a chi ne soffre.

Possibili cause e sintomi

Sul piano psichico, le cause più comuni della disfunzione erettile sono rappresentate dallo stress, le ansie e le tensioni cui si è quotidianamente sottoposti dai ritmi frenetici della società contemporanea, ma anche lo smog e i vizi in generale (il fumo, l'alcol o le droghe), la sedentarietà e un regime di alimentazione incorretto; possono anche influire problemi di natura psicologica che risiedono nel profondo dell'inconscio, sia in relazione al proprio self, sia, più in generale, nell'intesa sessuale con il partner (sensi di inadeguatezza o colpa, o anche mancanza di stimoli). Per ciò che riguarda le cause di natura fisiologica invece, tra i fattori più comuni vi possono figurare malattie e problemi neurologici (come il morbo di Alzheimer, il morbo di Parkinson, la sclerosi multipla, traumi di vario genere al sistema neurale), malanni al sistema endocrino (iperprolattinemia, ipogonadismi), disturbi di natura cardio-circolatoria e vascolare (diabete, colesterolo alto, problemi sanguigni di vario tipo, deficit venosi o arteriosi), e ancora, insufficienza renale e obesità; anche un prolungato abuso di farmaci (antidepressivi, ormonali, eccetera) influisce sull'erezione, causando una debolezza generalizzata della muscolatura genitale. Di solito resta difficile individuare cause univoche, poiché sono molteplici i fattori che entrano in gioco simultaneamente durante l'atto dell'erezione. Inoltre è da considerare che, assai spesso, la disfunzione erettile può essere a sua volta un segnale d'allarme per molte delle malattie sopra descritte.

Rimedi contro la Disfunzione Erettile

Oggi, come già detto, la scienza sta progressivamente prendendo le misure per porre rimedio al fastidioso problema della disfunzione erettile. Solitamente, prima di qualsiasi intervento, però, occorre individuare in maniera precisa l'origine della disfunzione, in maniera tale da stabilire la corretta terapia: ciò prevede una corretta analisi andrologica in concomitanza con specifici test sessuali e psicologici. In genere gli esami procedono in direzione esclusiva: i medici cercano di capire tramite appositi controlli se il problema è correlato a altre malattie organiche (ad esempio analizzando il sangue e le urine, valutando il flusso sanguigno nell'organo, la conduzione degli impulsi, la reattività del muscolo ma anche il livello di ormoni o il colesterolo) o "semplicemente" dipende da problematiche di natura mentale, come accade nella maggioranza dei casi - soprattutto nei pazienti compresi nella fascia di età che va dai vent'anni ai quaranta. Certamente, a seconda dell'origine, la terapia può essere differente: è raro, tuttavia, che il medico consigli interventi invasivi o di ricorrere a protesi.

Cura farmacologica per combattere il disagio

Negli ultimi anni è assai comune, per la trattazione di molti casi di Disfunzione Erettile, la cura farmacologica a base di inibitori PDE 5 come il Sildenafil o il Tadalafil, principi contenuti rispettivamente nel Cialis e Viagra, ma anche il Verdenafil (Levitra, Vivanza): queste sostanze infatti agiscono inibendo la fosfodiesterasi PDE 5 che è causa del rilassamento dei muscoli del pene; al contrario, donano una erezione prolungata e duratura se assunte prima del rapporto poiché favoriscono la vaso-dilatazione e permettono un maggior afflusso di sangue alla muscolatura del pene. In ogni caso, è importante sottolineare che queste vanno assunte previa somministrazione medica, poiché sono controindicate in particolari casi di Disfunzione Erettile di origine organica, e talvolta possono avere effetti collaterali. Infatti è sempre meglio accompagnare qualsiasi terapia a base di farmaci con altri trattamenti medici da valutarsi in base al caso particolare.

La miglior prevenzione? Eliminare le inibizioni

Solitamente il trattamento di prevenzione per scongiurare la Disfunzione Erettile, almeno nei casi in cui questa non rappresenti a sua volta un sintomo che accompagna altre deficienze ben più gravi, consiste nel mantenere un salubre regime alimentare e un corretto stile di vita: ciò vuol dire evitare (o almeno limitare) gli stravizi, mangiare sano, fare movimento aerobico ma anche controllare di frequente il tasso di colesterolo e la pressione arteriosa (soprattutto per chi ne soffre in età avanzata) e così via. Tuttavia il miglior modo per combattere questo problema, soprattutto quando è di origine psicologica, resta sempre quello di vincere la vergogna e il disagio e rivolgersi al medico o anche allo psicologo per capirne le reali cause: talvolta infatti una corretta analisi psicologica - da svolgersi anche in relazione al rapporto di coppia se necessario - può rimuovere il problema inibitorio sin dall'origine, ossia dal profondo della mente, eliminando le cause di stress e ansia, o magari facendo si che all'interno del rapporto di coppia si instauri una buona forma di comunicazione sotto il profilo psico-fisico. Questi e un'altra serie di rimedi possono aiutare a far si che la persona torni a vivere la sessualità per ciò che realmente è: cioè l'esperienza più naturale e piacevole che l'uomo possa fare insieme alla donna sin dall'origine dei tempi.

LuMaMeGiVeSaDo
  • Deutsch
  • English
  • French
  • Italian
  • Spanish
  • Netherlands
  • Norwegian
Medmarkt24 Partners & Friends